Ride For Live

  • Stampa

 

La quarta edizione di Rider For Live la manifestazione benefica a sostegno degli atleti vittime di lesioni al midollo spinale svoltasi lo scorso weekend è stata un grande successo, tanti appassionati sono arrivati ad Ottobiano per applaudire i propri beniamini e sostenere una causa meritevole.

Le due giornate hanno avuto il conforto del meteo che ha reso possibile lo svolgimento senza intoppi di sorta. Uno spettacolo a tutto tondo per la manifestazione benefica dove i campioni del ciclismo e quelli del motociclismo che si sono sfidati in sella a moto, bici, pitbike e kart. Gare vere, combattute, nel motocross per i fuoristradisti ha vinto Davide Guarneri in sella alla Tm 2 tempi su Alex Lupino (Kawasaki) e sul neo iridato enduro Alex Salvini (Honda).

Nella corsa riservata ai velocisti Edgardo Borella (Yamaha) si è lasciato alle spalle il campione Supermoto Ivan Lazzarini (Honda) e Elia Sammartin (KTM). Nelle pitbike  vittoria di Lupino su Ivo Monticelli e Gianluca Facchetti.

Nomi importanti anche fra i ciclisti, radunati dalla Marina Romoli Onlus, che si sono sfidati sulla pista che poi successivamente avrebbe visto disputarsi la gara dei Kart dove la vittoria è andata a Michele Scarponi davanti a Marco Aurelio Fontana e Valerio Agnoli nella gara loro riservata. La sfida a coppie ciclisti e motociclisti è stata dedicata ad Andrea Antonelli che purtroppo ci ha lasciati in una maledetta domenica di Luglio. Toccante il suo ricordo insieme alla famiglia prima della partenza della gara che ha poi visto vincitori la coppia Luca Paolini/Alex Salvini davanti a  Marco Aurelio Fontana/Marco Melandri e terzo posto per Elia Viviani/Elena Cecchini. In attesa della gara di Kart che avrebbe concluso la giornata ancora una volta sono tornati ha dare spettacolo i funamboli del Daboot Team che con le loro evoluzioni lasciavano letteralmente senza parole e senza fiato grandi e bambini.

La chiusura della splendida giornata di sport si è avuta con la gara dei Kart a squadre. Quasi trenta equipaggi disposti a tutto per prevalere sugli altri su una pista resa ancora più difficoltosa dalla pioggia che nel finale bagnava la pista. Trionfavano Marco Melandri, Filippo Pozzato, Alex Lupino e il vincitore del Giro d’Italia Vincenzo Nibali. 

Quando ormai è buio tutto finisce ma la sensazione è che oggi tutti sono risultati vincitori, perchè in tanti sono intervenuti per sostenere e animato dalla loro stessa passione ha deciso di dare concretamente una mano per permettere ad altri di affrontare le sfide più difficili e raggiungere nuovi traguardi. Gesti che vengono dal profondo, dal cuore, quello di tutte le persone che incontrandosi hanno dato vita alla Onlus Riders4Riders e di tutti coloro che hanno risposto.  Per concludere vorrei ricordare le immagini più belle di queste giornate di sport, amicizia, solidarietà, quelle offerte dai ragazzi disabili che si sono esibiti con i quad, se ci sono stati dei veri vincitori quelli sono loro perchè hanno dimostrato che anche se possono cambiare le prospettive quello che sembrava utopia talvolta non lo è basta solo volerlo.