A.S.I. Motor Show 2014

  • Stampa

Una tre giorni di festa all’insegna dei motori, baciata dal sole che ha fatto accorrere numerosi appassionati, quella organizzata dall’ A.S.I. (auto- moto club storico italiano) nell’ ormai consueta sede di Varano de Melegari.

L’autodromo parmense “ Riccardo Paletti” con la sua splendida cornice fra le colline e il fiume taro ha richiamato anche quest’anno molti spettatori, felici di poter vedere in azione moto e piloti del passato più o meno recente senza nessun obolo da dover versare per gustarsi i rumori e sapori della passione.

Il format proposto dall’ ASI è quello collaudato negli anni con prove libere riservate alle moto e sidecar suddivise per fasce d’età e tipologia e nell’ arco della giornate ricorrenze in onore di piloti, case o team manager.

Quest’anno venivano presentati i 50 anni di attività di Roberto Gallina, lo spezzino più volte campione mondiale come Team manager dopo un passato di brillante pilota.

Sotto ad un gazebo erano presenti molte delle moto con cui ha raccolto successi in giro per il mondo pilotate fra gli altri da Lucchinelli, Ferrari, Uncini, Bonera e in aggiunta ad esse tute, foto e molti altri cimeli d’epoca.

 

La bellezza della manifestazione promossa dall’ Asi va ricercata nelle emozioni che sa trasmettere al semplice appassionato, capace di “ubriacarsi” solo guardando le varie Cagiva da G.P. a mio avviso fra le più belle mai costruite, Paton, le Suzuki, le splendide Benelli ed Mv della scuderia Elli e tante altre moto di tutte le epoche sia originali che sapientemente ricostruite come le splendide Kawasaki di Flavio Frighi .

Tante moto ed anche tanti sidecar, per quella che definirei una manifestazione democratica dove ognuno aveva il proprio ritmo, dove erano presenti amatori, che come abbigliamento tecnico avevano casco a scodella, sciarpone e cappotto ed ex piloti i cui anni lontani dalle piste non hanno arrugginito il polso destro…

Girando per il paddock, sotto ai vari gazebo si trovavano glorie assolute del nostro sport da Read, Lucchinelli, Bianchi, Chili, Cadalora, Ferrari oltre a tanti bravi piloti più o meno conosciuti, tutti insieme per divertirsi e ricordare magari i tempi in cui avevano qualche ruga in meno e qualche capello in più…

E se qualcuno di voi, presente a Varano chiedendo una foto ai vari Freddie Spencer, Luca Cadalora, Fabrizio Pirovano, Eugenio Lazzarini, Pierpaolo Bianchi, Phil Read o ai tanti piloti presenti oltre all’emozione ha provato un pizzico di nostalgia per quel motociclismo in cui c’erano meno soldi ma forse più passione sappia che non è l’unico.