Supercross Cup 2016

  • Stampa

Un caldo torrido, quasi tropicale ha accolto i numerosi appassionati che si sono presentati al ormai consueto  appuntamento di fine Agosto con la Supercross Cup, la gara che i fratelli Pellegrini organizzano nel loro paese, Bagnolo Mella. Una gara, che in poco tempo è stata capace di diventare un punto di riferimento per gli appassionati del tassello e che anche quest' anno ha offerto uno spettacolo di altissimo livello.

 Una menzione d'onore  come sempre la merita LUCA PELLEGRINI, anima e cuore di questa splendida manifestazione, che anche in questa edizione grazie a lui e alla equipe che dirige si è rivelata impeccabile.

Risulta difficile credere che ogni edizione della Supercross Cup sarà migliore della precedente eppure è cosi, i due fratelli Bresciani coaudiovati da un pool consolidato di amici e volontari ogni anno fanno sempre meglio, aggiungono un qualcosa in più, un pezzo di mosaico alla loro splendida creazione.

La manifestazione che ormai ha assunto carattere internazionale con piloti l'arrivo di piloti da tutta Europa e  non solo, è stato l'ennesimo successo di pubblico.

Da segnalare anche la presenza della ONLUS  Riders4Riders impegnata ad assistere i piloti vittime di gravi lesioni e nella raccolta di fondi per la cura delle mielolesioni di cui Luca Pellegrini è uno dei testimonial.

La gara di minicross ha fatto da preludio all' apertura vera e propria della manifestazione iniziata  con la spettacolare planata sul circuito dei funamboli dell' aria dello Sky team di Cremona.

E quando poi il sole è calato, con le prime luci della sera la Supercross Cup si  è animata in una scaletta frenetica dove i tempi morti erano pressoche nulli, si è passati dalla presentazione dei concorrenti presenti, alle esibizioni di Freestyle dei Daboot (che anche quest'anno hanno lasciato a bocca aperta grandi e piccoli) per arrivare alle prove conometrate, fino alle gare vere e proprie.

Anche quest'anno il padrone di casa ANGELO PELLEGRINI ha fatto la voce grossa e ha vinto tutto quello che poteva vincere nonostante la concorrenza fosse forte ed agguerrita, vincendo la finale 1VS1 regolando Filippo Zonta, la Sx1 avendo ragione di Matteo Bonini  e Samuel Zeni ed infine nel Main Event con Matteo Bonini e Morgan Lesiardo in sua compagnia sul podio.

Nella little class vittoria per un Morgan Lesiardo in gran spolvero che ha preceduto sul traguardo Dario Marrazzo e  Francesco Muratori.

 Lo stesso Marrazzo ha vinto la Whip Contest dove in una gara per proclamazione è risultato il migliore piegando la resistenza di tutto il Team Daboot presente.

 Al termine delle gare e delle premiazioni, poi quando l'adrenalina cala sale la voglia di fare festa e divertirsi con la musica dei Dj e nel buio della notte fra facce sorridenti termina l'edizione 2016 della Supercross Cup.

Un'altra edizione, un altro successo, successo non solo per i numeri ma  per  quello che la Supercross Cup rappresenta, amicizia, sacrificio, dedizione, vedere i vari Forato, Winkler, Camporese costretti ai box per varie vicissitudini incitare tutti i lori avversari o compagni di team dà l'idea di quello che è il concetto di Sport, un concetto che in molti casi è andato perduto...

Grazie fratelli Pellegrini per le belle emozioni che anche quest'anno siete stati in grado di regalarci e per l'insegnamento che sempre e comunque non bisogna mai mollare!!

AD MAIORA PELLEGRINI BROTHERS