Benelli Leoncino. Gran belle emozioni!

Dopo averlo potuto vedere ad Eicma finalmente abbiamo potuto guidare il Leoncino 500 della Benelli, un nome storico della casa Pesarese, una motocicletta costruita in Cina ma progetto e design sono interamente italiani. Bella da vedere e da guidare.

Una moto da un fascino particolare. Moderna, prestante, divertente e in grado di far vivere tante emozioni.

GUARDA LA NOSTRA PROVA VIDEO

IL CUORE

Il cuore pulsante è un moderno motore bicilindrico in linea da 499,6 CC- euro 4- raffreddato ad acqua- a 6 rapporti- che eroga 47,6cv ad 8500 giri al minuto con una coppia di 45 Nm (4,6 kgm) a 5.000 giri. Idoneo anche per i possessori di patente A2.

Fin da subito spinge nel giusto modo: lineare, progressivo e senza strappi. Porta a spasso senza nessun tipo di difficoltà un peso che, complice un baricentro basso, non si fa sentire e anche negli spostamenti da fermo la moto è semplice e non impegnativa.

Il peso a secco dichiarato è infatti di 186kg ed il serbatoio ha una capienza di 13,5 litri.
Il propulsore è alloggiato in un bel telaio in traliccio di tubi d’acciaio a vista, che si integra perfettamente nel design della moto come pure il forcellone posteriore.

Il motore spinge bene, senza irregolarità, è bello vigoroso ed offre il suo meglio ai bassi regimi l’unico piccolo neo sono gli innesti delle marce leggermente duri da azionare.

  

GUARDA LA NOSTRA PROVA VIDEO

FRENI DA CATEGORIA SUPERIORE

Per quanto riguarda il reparto sospensioni, all’anteriore troviamo una forcella a steli rovesciati da ben 50mm con possibilità di regolazione in estensione, mentre al posteriore troviamo un monoammortizzatore regolabile sia in estensione che nel precarico molla.
Il generoso impianto frenante all’anteriore è composto da delle pinze a quattro pistoncini con attacco radiale che agiscono su due dischi semiflottanti da ben 320mm, mentre al posteriore troviamo una pinza flottante a pistoncino singolo ed un disco da 260mm. L’abs è stato sviluppato in collaborazione con Bosch ed è disinseribile.
I cerchi sono in lega leggera di alluminio da 17 pollici.

I freni sono potenti e ben modulabili e l’abs non si dimostra mai invasivo.

DESIGN E DETTAGLI DI CLASSE E...COMODITA'

Molto bello il faro anteriore, che in presenza della luce di posizione disegna una U rovesciata. Sia il faro anteriore che quello posteriore sono a Led. Il display, completamente digitale, offre tutte le informazioni necessarie per poter monitorare il mezzo anche se si dimostrerà poco pratico in movimento. Con la luce del sole alle spalle la lettura è difficile, difetto che Benelli ci ha detto essere risolto con la versione successiva al mezzo che avevamo in prova.

La sella, ampia e comoda ha una altezza da terra di 785mm cosa che permette anche alle persone di bassa statura di toccare con i piedi agevolmente, cosa che aiuta molto soprattutto in caso di manovre da fermo.

Una volta saliti in sella e pronti per partire si rimane favorevolmente colpiti. Il Leoncino  impressiona per il suono dello scarico e per la posizione di seduta perfettamente ergonomica, uno splendido connubio fra sella, manubrio e pedane che una volta in movimento si traducono in una guida piacevole e intuitiva. Caratteristica che si conferma anche nella guida di coppia. Le sospensioni hanno una taratura sul morbido e coprono le asperità stradali in maniera eccellente ed anche quando si guida in maniera briosa.

 

  

GUARDA LA NOSTRA PROVA VIDEO


Una sorpresa in positivo questa Benelli.

Una parentesi bisogna aprirla verso coloro che dicono "è fatta in cina". A loro dedichiamo solo poche parole: documentatevi su chi è QJ e sulla rete assistenza Benelli poi ne parliamo.

Preferiamo iinvece fare valutazioni con moto dello stesso segmento del Leoncino e qui la bilancia pesa a favore della moto di Pesaro. Moto con la stessa cilindrata e di prezzo simile che ci hanno portato a paragaone hanno evidenziato però di non avere le stesse soluzioni tipo i led, il doppio freno e il contamarcie del Leoncino. Anche questo pende a favore di Benelli. Nessun concorrente, neanche  marchi più blasonati e che fanno del made in italy il proprio vanto, possono offrire un prodotto con questo rapporto qualità/prezzo.

Si perchè uno degli aspetti più interessanti di questa moto è il prezzo. Poco meno di 6.000 euro!

COSA CI HA CONVINTO

Lo stile, il design della moto.

Il motore e la ciclistica: nelle curve a ampio raggio è uno spettacolo abbandonarsi nelle braccia del Leoncino.

Il rapporto qualità prezzo. A dir poco eccezionale!

COSA NON CI HA CONVINTO

Il display. Tanto bello nell'estetica e nel fornire informazioni, in una giornata assolata non si riesce proprio a leggere. Benelli però ci ha assicurato che questo difetto è stato risolto con le versioni successive a questo che avevamo in prova.

 

Per questa prova abbiamo usato:

CASCO: PREMIER HELMETS

STIVALI: TCX BOOTS

MASCHERA: ARIETE FEATHER

Per nostri acquisti: https://twowheels.store

 

LA NOSTRA PROVA VIDEO LA TROVI NELLA SEZIONE MOTOEMOZIONE DI ALTHEONETTV, LA PIATTAFORMA VIDEO DEDICATA AGLI AMANTI DELL'ARTE, DEI VIAGGI E DEI MOTORI.

 

Informazioni generali

Marca Benelli
Modello Leoncino 500
Allestimento Leoncino 500 ABS (2017 - 18)
Categoria Naked
Inizio produzione 2017
Fine produzione n.d.
Prezzo da 5.990 € - franco concessionario
Garanzia 3 anni
Optional n.d.

Misure

Lunghezza 2.139 mm
Larghezza 877 mm
Altezza 1.120 mm
Altezza minima da terra 145 mm
Altezza sella da terra MIN 785 mm
Altezza sella da terra MAX n.d.
Interasse 1.443 mm
Peso a secco 186 Kg
Peso in ordine di marcia n.d.

Motore

Cilindrata 499,6 cc
Tipo motore termico
Tempi 4
Cilindri 2
Configurazione cilindri in linea
Disposizione cilindri trasversale
Inclinazione cilindri -
Inclinazione cilindri a V n.d.
Raffreddamento a liquido
Avviamento elettrico
Alimentazione iniezione
Alesaggio 69 mm
Corsa 66,8 mm
Frizione multidisco
Numero valvole 4
Distribuzione bialbero
Ride by Wire No
Controllo trazione No
Mappe motore n.d.
Potenza 48 cv - 35 kw - 8.500 rpm
Coppia 5 kgm - 45 nm - 5.000 rpm
Emissioni Euro 4
Depotenziata
Tipologia cambio meccanico
Numero marce 6
Presenza retromarcia No
Consumo medio VMTC n.d.
Capacità serbatoio carburante 13,5 lt
Capacità riserva carburante 3 lt
Trasmissione finale catena

Ciclistica

Telaio Telaio in tubi d'acciaio
Sospensione anteriore Forcella upside-down con steli del diametro ø 50 mm
Escursione anteriore 125 mm
Sospensione posteriore Forcellone oscillante con mono ammortizzatore laterale regolabile nel precarico molla e freno estensione
Escursione posteriore 138 mm
Tipo freno anteriore doppio disco
Misura freno anteriore 320 mm
Tipo freno posteriore disco
Misura freno posteriore 260 mm
ABS
Tipo ruote integrali
Misura cerchio anteriore 17 pollici
Pneumatico anteriore 120/70-ZR17"
Misura cerchio posteriore 17 pollici
Pneumatico posteriore 160/60 - ZR17"

Batteria

Batteria n.d.
Capacità n.d.
Autonomia e durata n.d.
Batteria secondaria n.d.

Le fiabe dei Motociclisti

Ti potrebbe interessare anche...

Loris Capirossi - il romanzo