MV TURISMO VELOCE SCS

Mv Agusta è da sempre all’avanguardia oltre che per design delle proprie moto anche per quanto riguarda l’aspetto tecnico applicato nella produzione in serie. La prima moto di serie con tecnologia SCS.

Abbiamo avuto il piacere di avere in uso la Turismo Veloce SCS ulteriore evoluzione della conosciuta versione Lusso arricchita di una novità assoluta nel panorama motoristico,il sistema SCS (Smart Clutch System), una frizione “intelligente” che gestisce in maniera autonoma le partenze e i cambi di marcia.

La leva della frizione rimane, la si può usare come normalmente siamo abituati da anni anche se sarebbe necessario utilizzarla solo in fase di avviamento della moto.
Qualcuno potrebbe obbiettare che un sistema del genere esiste già da anni in ambito crossistico/enduro, ma la differenza fondamentale è che il primo è un sistema puramente meccanico mentre quello presente sulla moto della casa Varesina lavora in abbinamento ad una centralina elettronica che gestisce e regola le informazioni per poi trasmetterle alla frizione.
Attualmente l’unico modello su cui viene proposto è appunto la Turismo Veloce ma in MV ma a breve sarà disponibile anche sugli altri modelli della casa Varesina.
Un sistema che ha richiesto uno studio di un paio d’anni prima di poter essere proposto nella produzione in serie, decisamente efficace, giusto per fornirvi un dato basti pensare che la Turismo Veloce SCS è in grado di accellerare da 0 a 100 km/ in 3,1 secondi e che ha portato ad un aumento di peso contenuto in solo 40 grammi.
Come detto precedentemente la leva della frizione si rende necessaria solo in fase di accensione e una volta che il tre cilindri varesino avrà fatto sentire la sua voce non resta che innestare la marcia e partire (la moto al minimo rimane ferma anche con la marcia inserita ma è sufficiente dare un poco di gas per muoversi).

Iniziamente si resta disorientati è vero, partire da un semaforo senza tirare la frizione è una cosa quasi innaturale ma basta poco per apprezzare questa innovazione specie quando si resta congestionati nel traffico della tangenziale milanese oppure bisogna muoversi da un semaforo all'altro. 

Questo nuova soluzione farà gridare i puristi o meglio ignoranti (nel senso che ignorano quanto possano essere utili le innovazioni) che restano ancorati ai loro preconcetti e non capiscono, forse perchè non hanno mai fatto un lungo viaggio, quanto questa innovazione MV può essere di aiuto ai tanti VERI viaggiatori.

Se proprio ci deve essere un elenco delle tradizioni da salvaguardare  nel mondo delle moto, forse solo un folle potrebbe includere il tirare la frizione ad ogni ripartenza. Il salto in avanti di MV  è da considerarsi come un enorme passo per superare quello che a tutti gli effetti è un anacronismo.


Il sistema consente di partire sia in prima che seconda marcia indifferentemente ma nel caso in cui ci si fermi ad un semaforo con una marcia superiore inserita, in fase di ripartenza il guidatore verrà “avvisato” dal display che gli consiglierà di scalare, preservando cosi i dischi frizione.
Esteticamente le uniche differenze dalla versione Lusso che permettono di identificare la SCS sono un piccolo coperchio in Lexan da cui è possibile vedere il movimento dei dischi e un freno di stazionamento vicino al pedale del freno posteriore.
Anche potenza e coppia del motore rimangono invariati 110 cv a 10.150 giri/min e 80 Nm a 7.100 giri/min., abbinato ad cambio estraibile a 6 marce.
Il tutto, è alloggiato nel conosciuto telaio a traliccio in acciaio con piastre in lega, i cerchi in lega da 17 montano pneumatici da 120/70 all’anteriore e 190/55 al posteriore che lavorano grazie alle sospensioni Sachs semi-attive gestite da una piattaforma inerziale.
La frenata è affidata all’anteriore ad un impianto Brembo ad attacco radiale a 4 pistoncini su cui lavorano una coppia di dischi da 320 mm con pinze Brembo e al posteriore ad un disco singolo da 220 mm con pinza a due pistoncini.
Il sistema ABS sviluppato con Bosch è regolabile su tre livelli.
Il pacchetto elettronico, molto completo è denominato MVICS2.0 consente di scegliere fra 4 diverse mappature motore e su 8 differenti livelli di Traction Control.
La connessione Bluetooth permette di collegare la moto con il proprio Smartphone visualizzando il tutto dal display TFT, una vera e piccola televisione completa in termini di informazioni in cui la consultazione dei menu è immediata e affidata ad un selettore sul blocchetto sinistro dei comandi.
Tutta questa elettronica e un pacchetto tecnico di pura eccellenza, sposano un livello di finiture anch’esso massimo come dovrebbe essere per ogni grande Sport Tourer.

Il vero valore di questa MV risiede proprio in tutta questa elettronica, le 4 mappature del motore, gli 8 livelli del controllo di trazione, rendono la moto perfetta al viaggio di lungo raggio perchè assicurano sicurezza al pilota in ogni tipo di condizione dell'asfalto.

IN SELLA E IN MOVIMENTO
Le caratteristiche di comodità della Turismo Veloce e la perfetta ergonomia fra sella, posizionato delle ginocchia e manubrio erano conosciute, il serbatoio dalla capienza di ben 22 litri e il cruise control che si apprezza nei tratti autostradali consentono di effettuare viaggi di diverse centinaia di chilometri senza avvertire fatica, (leggi qui il nostro fuoriporta), lo scopo del nostro test era quello di verificare il funzionamento del sistema SCS (Smart Clutch System) e vedere come si sarebbe comportato in abbinamento al cambio up down.
I primi chilometri in movimento sono differenti da come immaginavamo, complice la tentazione, forte e radicata negli anni di tirare la leva della frizione che è distante solo pochi centimetri e bisogna snaturarsi per far si che ciò non accada.
Una sensazione di guida diversa, ma una volta fatta l’abitudine la frizione intelligente si rivela valido in mezzo al traffico in quanto non si è costretti ad utilizzare continuamente la frizione, ma anche in montagna nel guidato è decisamente apprezzabile, in quanto ci si dimentica la frizione e si gode del il piacere di guida, campo in cui questa Turismo Veloce Lusso SCS è regina, precisa e semplice nel raggiungere il punto di corda.
Il Cambio elettronico è sempre preciso e veloce negli innesti e abbinato alla frizione e alle sospensioni semi attive portano il piacere di guida ai massimi livelli, inoltre le differenti mappe motore sono in grado di trasformare la moto Varesina da passeggiatrice adatta ad un turismo di coppia, fino ad essere al pari di una sportiva nel guidato con l’urlo del tre cilindri made in Schiranna come colonna sonora della giornata.

La protezione areodinamica è ottima e i due elementi che più colpiscono dopo i quasi 2000 chilometri percorsi è la comodità della posizione di guida e della sella e la sicurezza che si percepisce nel guidare questa moto. Dopo ore e ore in moto non si sente nessun tipo di stanchezza fisica o fastidio alle natiche ma è l'elemento sicurezza quello che rappresenta il valore di questa moto. La possibilità grazie al bel display intuitivo e pratico si può cambiare continuamente i parametri della moto così da renderla perfetta alle condizioni stradali che si stanno percorrendo.


Un mezzo che pur semplice richiede un motociclista esperto, un mezzo, questa Turismo Veloce SCS, in grado si soddisfare ed anche di sorprendere i più esigenti.
Disponibile in due colorazioni, bianco perlato e grigio scuro Metalizzato Opaco e in rosso fuoco e grigio scuro metalizzato
Una vera e propria moto totale, carica di un fascino e contenuti ma non propriamente alla portata di tutti proposta ad un prezzo di 20.990 euro

COSA CI HA CONVINTO

La frizione assistita che insieme al cruise control e a l'elettronica insita in questa moto la rendono la moto perfetta per un turismo di lungo raggio.

La comodità fantastica della sella.

Il motore, sempre pronto e scattante.

La sicurezza che è in grado di trasmettere.

COSA NON CI HA CONVINTO.

Le borse laterali che se da un lato si incastonano perfettamente nel design della moto spesso abbiamo dovuto controllare che fossero chiuse adeguatamente.

Abbiamo usato talmente tanto la moto che siamo andati oltre il chilometraggio del tagliando previsto e una volta oltrepassata quella soglia non si riesce più ad accedere al computer di bordo.

 

 

 

Per conoscere le caratteristiche : MV Turismo Veloce Lusso SCS

Si ringrazia MV AGUSTA.

Per questa prova abbiamo usato

CASCO BELL Race Star Flex DLX

Guanti e Giacca JOLLI SPORT

Stivali TCX BOOTS.

 

I migliori prodotti per bikers solo da