3x. Intervista a 3...concessionari

  • Stampa

Continuiamo a farci raccontare le impressioni e le emozioni di chi concretizza le emozioni che tanti di noi possono vivere. Questa volta è il turno di chi concretamente da forma ai nostri sogni e aspettative e ci supporta in fase di acqusto e assistenza. Stiamo parlando dei concessari, un'altra delle categorie che ha vissuto questa pandemia che ha combiato tanti aspetti del vivere la nostra passione.

Tre concessionari diversi tra loro, sia per il rapporto per le case che per la tipologia di moto trattate, per capire anche da diverse prospettive come hanno vissuto questo anno di pandemia. Ecco allora Argento Moto di Cesano Maderno, New Math di Castellanza e Motor Race di Modena.

Buongiorno a tutti e grazie infinite per il tempo dedicato, prima di tutto potete fare una breve descrizione del vostro concessionario e di cosa offrite alla vostra clientela?

ARGENTO MOTO: Argento Moto è un negozio Multimarche specializzato nella vendita di moto usate soprattutto portive senza tralasciare tutte le altre categorie, dal Cinquantino alle grosse moto da Turismo 1200 passando per le Naked, Custom, Motard e tutte le tipoligie di scooter. Siamo rivenditori autorizzati di tante marchi italiani, giapponesi ed europei per il nuovo, sulle nuove moto cinesi siamo invece estremamente contrari a proporle ai nostri clienti. Abbiamo un'officina di derivazione dal mondo delle corse, che offre qualsiasi tipo di servizi dal semplice montaggio dell'accessorio al tagliando alla preparazione da corsa di di motore ciclistica elettronica ecc.. abbiamo anche una seconda officina riservata, dove invece eseguiamo sia lavorazioni meccaniche di alta precisione, sia un vero reparto motori con lavorazioni dedicate alla performance.  Argento Moto è stata fra le primissime realtà del settore a credere nelle nuove tecnologie e al mercato digitale tanto da aver un buon 70% dell'attuale fatturato derivato delle pagine Social.



NEW MATH: Buongiorno sono Marco Store Manager e socio amministratore presso New Math srl concessionaria ufficiale Ducati a Castellanza (VA). Abbiamo da pochi mesi inaugurato la nuova sede di via Firenze 16 pensata e progettata appositamente allo scopo di proporre un servizio all’altezza delle aspettative premium degli appassionati che si rivolgono a noi per l’acquisto di moto, abbigliamento,  la manutenzione e il merchandising, oltre ovviamente a ricambi ed accessori Ducati. Ci stiamo strutturando anche per il servizio noleggio che contiamo di proporre a breve.

MOTOR RACE: la nostra concessionaria si occupa della vendita dei motocicli Ktm e Gas Gas e offre un servizio di assistenza nella riparazione, ricambistica varia e abbigliamento svariato.

Entriamo nel merito, un anno fa stava iniziando la priù grande pandemia che il mondo recente abbia mai conosciuto. A distanza di un anno potete dirci come avete vissuto questo anno?

ARGENTO MOTO: L'approccio alla pandemia è stata recepita come una enorme opportunità il 10 Marzo abbiamo raddoppiato la superfice espositiva andando a prendere nuovi spazi commerciali. Durante il lockdown abbiamo tenuto aperti l'officina solo per i medici e il personale sanitario che necessitavano di spostarsi con i mezzi a due ruote riservando a loro un listino prezzi superconveniente rinunciando a ogni forma di guadagno da parte nostra, nel frattempo abbiamo fatto una grande ristrutturazione in tutto il negozio per migliorarlo e aggiornarlo.

NEW MATH: Il 2020 è stato un anno davvero “particolare” dovendo affrontare un ostacolo del tutto imprevedibile come la pandemia con cui ci confrontiamo tuttora quotidianamente tra attenzione alla salute nostra e dei nostri clienti, la volontà di portare avanti il nostro lavoro e i nostri programmi.
Abbiamo dovuto rinunciare quasi interamente ai due mesi che normalmente danno il via alla stagione motociclistica con ripercussioni importanti e difficili da gestire ma non ci siamo persi d’animo impegnandoci nella ricerca di soluzioni alternative per affrontare al meglio la nuova realtà.



MOTOR RACE: sicuramente è stato ed è tuttora un evento che ha cambiato le vite ed abitudini di tutti e la gente dovrà conviverci. In particolare nel nostro settore, nel nostro piccolo, siamo riusciti a sopravvivere ovviamente con difficoltà senza mollare.

Voi trattate con la casa madre. Che tipo di segnali avete percepito dai produttori ?

ARGENTO MOTO: Le case madri sono ovviamente disiorientate, si aspettavano un grande crisi commerciale in realtà subito dopo il loockdown hanno fatto delle offerte con finanziamenti agevolati convenienti e poi hanno iniziato a programmre il 2021, che sarà all'insegna di una nuova omologazione euro5 e di un futuro dedicato alle nuove tecnologie digitali dedicate alle moto il che non vuol dire elettrico ma che vuol dire più sostenibile e meno inquinante.

NEW MATH: Il supporto della casa madre è stato tangibile, cito tra tutto il programma Ducati Cares con linee guida precise e campagne di comunicazioni importanti che ci hanno permesso alla riapertura di operare nella massima sicurezza, oltre a nuovi strumenti per potenziare la capacità di gestione dei processi di vendita a distanza.
Tutto questo portando avanti anche i lavori e le operazioni necessari all’apertura del nuovo Store. Fortunatamente la passione che anima il nostro mondo non ha perso smalto, anzi è stata rafforzata dalle restrizioni perché non dimentichiamo che la moto è prima di tutto voglia di libertà!

MOTOR RACE: abbiamo notato che anche casa madre si è trovata in difficoltà a far avere prodotti e ricambi in tempi soliti e rapidi.



La quasi totalità dei governi ha imposto lockdown con limitazioni dei movimenti e blocco delle libertà personali. Che tipo di ripercussioni avete avuto dalle decisioni governative? Avete dovuto cambiare il vostro approccio alla clientela per cercare di venire incontro alle problematiche reali?

ARGENTO MOTO: Si abbiamo cercato di mostrare le grandi opportunità date da questa pandemia, di incentivare la libertà e salute e, ovvio, in questo il due ruote è l'ideale e poi abbiamo comunicato continuamente con i nostri clienti anche da "chiusi", per far comprendere cosa stessimo facendo e in che modo. Oltre che inviare autocertificazioni per poter permettere gli spostamenti appena ne hanno dato le possibilità; lo stesso vale sul lato comunicazione, tramite i nostri social far passare dei concetti semplici ovvero che l'utilizzo delle moto e scooter fosse meno pericoloso rispetto a trendere i mezzi di trasporto oltre che estremamente più comodo.


NEW MATH: Alla riapertura post lockdown la risposta dei nostri clienti ci ha rincuorato e direi addirittura stupito. Mi preme elogiare tutti i ragazzi del nostro Team, grazie alle loro capacità, impegno e passione siamo riusciti raggiungere comunque traguardi degni di nota. Nel commercio il prodotto fa sempre la differenza e noi, avendo la fortuna di proporre le moto tra le più desiderate al mondo, godiamo di un beneficio importante.

MOTOR RACE: abbiamo cercato di adattarci anche noi alle normative previste per accogliere la clientela.

Penso sia difficile entrare nel merito delle decisioni da prendere ma a vostro avviso cosa poteva essere fatto e non è stato fatto? Il governo parla di "ristori" ad aiuto delle attività toccate direttamente, da parte vostra è stato un aiuto reale o il supporto avrebbe dovuto essere di altra natura?

ARGENTO MOTO:  tutto poteva essere fatto diversamente ogni singola decisione presa è stata semplicemente deleteria oltre che dannosa sia per la salute che per l'economia. Ogni buon imprenditore sa che quando c'è un problema va risolto immediatamente analizzare il suo grado di rischio e intervenire tempestivamente. Chiudere gli aeroporti, acquistare camici, guanti, mascherine ma anche immediatamente far gruppo avviare immediatamente delle produzioni italiane, isolare le categorie maggiormente a rischio ovvero gli anziani e dare a loro dei servizi immediati come medici a casa. Piuttosto che utilizare la protezione civile per i loro fabbisogni dalla spesa, o ritirare la pensione, fare un tavolo permanete di emergenza con opposizione politica, imprenditori, commercianti, artigiani sindacati, esercito e forze dell'ordine per costruire un vero piano pandemico immediato, basato sulla libertà di circolazione ma con la testa. Un piano di trasporti eccezionali mettendo tutte le forze in campo dai trasporti, pubblici agli autobus privato ai taxisti fino ai noleggi con autisti. Dovevamo annientare il rischio di contagio evitando ogni assembramento, anche contigentando il numero di scolari piuttosto che di avventori nei bar e nei ristoranti ma di certo non chiudere tutto e per così tanto tempo. Avevamo l'obbligo di mettere i miglior imprenditori e tecnici al servizio dello stato da Del Vecchio a Draghi da Montezemolo a de Benedetti tutti uniti per far in modo di dare liquidità, tanta, immediata alle aziende, che avrebbero gestito con dei prestiti a 15/20 garantiti al 100% dallo stato in base al 80% del fatturato 2019. Insomma c'era c'è e rimane tantissimo da fare bene e come si deve con quello spirito e quella cultura che solo gli italiani sanno fare basta prendere esempio di come ci siamo risollevati nel dopoguerra, ma all'epoca non avevamo questa classe dirigente politica di poltronari ma veri statisti come Luigi Enaudi, De Gasperi, di Stefano ecc. Noi invece abbiamo comprato i banchi a rotelle i monopattini e i bonus vacanza. Di ristori e casse integrazioni non ne voglio nemmeno parlare, noi come azienda abbiamo ricevuto lo 0,9% del fatturato 2019, praticamente 15gg di lavoro: elemosina pura, ridicola. Per non parlare dei soldi investiti per riaprire in sicurezza fra plexiglass sanificazioni guanti mascherine ecc..


NEW MATH:Non è semplice valutare l’operato di chi ci governa soprattutto in una situazione cosi “unica” e surreale. Se devo esprimere un parere credo che la comunicazione quasi asfissiante, i continui cambi di direzione e in  generale il clima di assoluta incertezza che si è venuto a creare non aiuta anzi destabilizza e rende più difficile provare a organizzare misure adeguate ed efficaci ma ripeto non è semplice valutare l’operato altrui senza conoscere tutti i dati, anche i sostegni economici richiedono budget e non credo che il nostro paese abbia disponibilità importanti.



MOTOR RACE:  l supporto sicuramente doveva cercare di darci più speranze e possibilità da sopravvivere e abbiamo riscontrato che comunque non era facile essere anche dalla loro parte.


Veniamo a noi appassionati. Il vostro supporto per noi è fondamentale, un servizio che va oltre la semplice vendita del veicolo, da parte nostra, nel nostro piccolo, come possiamo, esservi vicino in questo momento difficile?

ARGENTO MOTO: Abbiamo l'obbligo di far sognare i clienti, il dovere di farli pensare positivo ad un futuro migliore perche siamo tutti consapevoli che ne usciremo ma non sappiamo con quante ferite e con quanti morti sia a livello sanitario che a livello economico e tutto dipenderà dal piano vaccini e anche qui il Governo passato è stato semplicemente fallimentare in ogni senso.

 
NEW MATH: Come detto prima, la reazione degli appassionati ci ha rincuorato e dato energia, siamo fermamente convinti da sempre che il nostro lavoro vada ben al di là della semplice vendita, per questo abbiamo allestito un’officina allo stato dell’arte e ci siamo organizzati per offrire un servizio puntuale e preciso; d’altronde la nostra storia affonda le sue radici nel lavoro di officina.
Agli appassionati posso chiedere solo di continuare a coltivare la passione e magari approfittare dei mesi freddi come questo per eseguire la manutenzione della moto sfruttando il servizio di recupero e consegna a domicilio, permettendoci cosi di gestire al meglio la distribuzione del carico di lavoro nei mesi hot.

KTM: farci visita tramite appuntamento, ordinare ricambi e farli spedire a casa e portare pazienza se i tempi si sono allungati.



Per chiudere. Noi parliamo di emozioni. Quali emozioni vorreste vivere in questo 2021?

ARGENTO MOTO: Vorremo anzi auguro a tutti gli italiani di vivere un momento di risveglio culturale di fine di incubo, iniziando a sognare un futuro luminoso dove lo stato faccia la sua parte senza essere predatore e dove la libertà individuale in ogni settore soprattutto economica faccia diventare l'Italia quel paese meraviglioso e fantastico. Quel paese fatto di artigiani straordinari, operai grandiosi e imprenditori illuminati che ci hanno reso grandi in tutto il mondo per essendo un piccolo paese. Il paese più bello al mondo dove la bellezza della vita sa dare il meglio di se, in una parola: il BelPaese. Made in italy


NEW MATH: Dal 2021 mi aspetto l’emozione più grande, quella di sentirci tutti liberi di goderci le nostre moto e le nostre vite!!!

KTM: speriamo bene che situazione possa migliorare e tornare a rifare certe cose che prima era molto banali.