Il team

poz

The Poz nasce quando Sheene vince il suo primo mondiale e si formano i Clash. Il suo incontro con le due ruote avviene piccolissimo con una SWM monomarcia. All’età di 13anni, durante le vacanze estive al seguito della famiglia segue il “Pep” e la mitica Paton in alcune trasferte europee del motomondiale. Celebre sarà battaglia su bici graziella ad Assen con rivale tale Kevin Schwantz. Qualche anno dopo tra un esame di economia e uno di diritto, a bordo della fedele compagna EN500  e con fidata zavorrina, attraversa gran parte dell’Europa. Oggi con una professione di consulente avviata è genitore di un  bimbo che gli dona emozioni uniche e riesce a trovare anche il tempo per vivere le emozioni che solo le moto sanno trasmettere, dal mototurismo all’enduro fino alla pista. Stanco di leggere prove che sembrano promozioni di marchi, interviste da lacchè o vedere grandi personaggi canzonati e burlati da molte riviste e siti internet ha deciso di creare Motoemozione. Gli piace far domande, perché pensa che dai racconti di vita si possa imparare  così come dal narrare le imprese di grandi uomini si possa contribuire a quello che definisce l’educazione all’emozione.

 vlad

Vlad nasce nel 1973  e al posto del biberon con il latte per farlo dormire i suoi utilizzavano benzina condita con del Castrol 747. All’ eta di tre anni il papà, appassionato motociclista gli regala la prima minimoto una Motobimm con motore franco morini e nel campo dietro casa con un pò di terra riportata crea una pistina da cross dove il piccolo si diverte .Negli anni per impegnare il tempo decide di "assaggiare" asfalti e  sterrati cosa che lo porta ad essere in gioventù uno dei più affezionati frequentatori dei vari pronto soccorso della zona. Disputa qualche gara di velocità divenendo in breve tempo un “perfetto “conoscitore dell’ asfalto di Monza. Nella vita di tutti i giorni ha una moglie che pazientemente lo sopporta, un figlio da crescere e lavora in una grossa realtà che produce anche centraline per moto. Chiamato anche "pacatezza" per via del carattere leggermente spigoloso (storiche sono le incazzature davanti alla televisione per l’incompetenza di certi commentatori) preferisce le gare, i circuiti e i piloti del passato, e ritiene che la grandezza di un pilota non si misuri solo in base ai titoli mondiali vinti. Amante delle due ruote a 360° gradi attualmente si diverte a girare in pista  insieme a The Poz e Il Bass con una Kawasaki  solo per il piacere di farlo

bass
Il Bassnato nel famoso anno 1973, da subito e con somma preoccupazione dei genitori, dimostra un'innata passione per tutto quanto faccia "brum brum".
Già da piccolissimo e con la complicità di papà Palmiro diventa felice possessore di una motoretta Cimatti 50cc, con la quale si diverte nei campi dietro casa.
Col passare degli anni la passione per il fuoristrada diventa una malattia che lo porta a partecipare a svariati campionati di motocross tra la Lombardia e più in generale nel Nord Italia.
Col passare degli anni, l'impegno economico richiesto, gli impegni lavorativi e svariati dolori diffusi nel corpo a causa delle innumerevoli cadute lo portano ad abbandonare il fuoristrada, ma non le due ruote.
Oggi, con un manipolo di amici e con la complicità della mia fedele R6,  si diverte in pista alla ricerca della ben nota EMOZIONE che per tutti i riders è una droga.
Oltre alla moto, dedica il tempo alla professione di agente di commercio, al tentativo di educare due splendidi figli e perchè no, alla nuova causa MotoEmozione.it, questo nuovo sito che nel suo immaginario gli darà tante, tantissime soddisfazioni.
 

Le fiabe dei Motociclisti

Loris Capirossi - il romanzo